𝗥𝗶𝗺𝗲𝗱𝗶 𝗽𝗲𝗿 𝘂𝗻𝗮 𝗯𝘂𝗼𝗻𝗮 𝗱𝗶𝗴𝗲𝘀𝘁𝗶𝗼𝗻𝗲

𝗥𝗶𝗺𝗲𝗱𝗶 𝗽𝗲𝗿 𝘂𝗻𝗮 𝗯𝘂𝗼𝗻𝗮 𝗱𝗶𝗴𝗲𝘀𝘁𝗶𝗼𝗻𝗲

Dicembre 27, 2020 Off Di Redazione

Piccoli trucchi alimentari e i sempreverdi rimedi della nonna sono solo alcune tra le soluzioni più efficaci per favorire il processo digestivo.

Tisane digestive

La tisana digestiva più conosciuta è senza dubbio quella ai semidi Finocchio. Bevuta dopo i pasti, aiuta a digerire e combatte i gonfiori addominali.

Anche la tisana alla Menta è ottima, soprattutto in caso di indigestione, poiché stimola i succhi gastrici e rilassa i muscoli dello stomaco, grazie alla presenza del suo principio attivo, il mentolo. Attenzione che però si soffre di gastrite o ulcere gastriche, la menta può dare fastidio, meglio usare un altro rimedio. Meglio allora la tisana di Cicoria, che favorisce la digestione e regola l’intestino, oltre che agire favorevolmente sul fegato, nella produzione di bile, con effetto depurativo e disintossicante. Va bene anche la Genziana, dalle proprietà digestive, toniche ed eupeptiche. L’Anice, poi, è utile in caso di gonfiore addominale, dovuto da fermentazioni. Altri semi con proprietà simili all’anice che possono essere messi in infusione oppure masticati a fine pasto sono il Cumino, il Coriandolo e il Cardamomo.

In caso di cattiva digestione

Anche il modo in cui consumiamo i cibi è importante in caso di cattiva digestione. Innanzitutto, è bene assumere quantità di cibo moderate e pochi alimenti diversi nello stesso pasto. Quindi, mangiare lentamente e con calma, dedicando il giusto tempo a ogni pasto, sedendosi comodamente al tavolo senza fretta. Masticare bene ogni boccone, senza trangurgitare il cibo, ma gustandosi le pietanze. Quando la digestione è particolarmente lenta e laboriosa, ci sono cibi che andrebbero evitati. Limitare il consumo di pietanze troppo grasse o alimenti ricchi di proteine animali (soprattutto la carne rossa risulta più difficilmente digeribile). Evitare intingoli e fritture, ma preferire condimenti leggeri, come olio extra vergine d’oliva a crudo oppure succo di limone fresco. Scegliere alimenti semplici e cucinati con metodi di cottura leggeri, meglio se al vapore. In generale, evitare cibi troppo piccanti e spezie, come peperoncino e curry. Iniziare il pasto con un pezzettino di verdura cruda, per favorire la produzione di enzimi digestivi; un pezzo di carota, finocchio o sedano sono l’ideale. In caso di indigestione, poi, si può masticare un pezzetto di zenzero fresco a fine pasto, oppure mangiare qualche fetta di pompelmo durante il corso della giornata.

I rimedi per aiutare la digestione

Per alleviare i fastidiosi sintomi della cattiva digestione e magari fare passare il mal di stomaco da indigestione, la soluzione più semplice è quella di sistemare una boule dell’acqua calda proprio all’altezza dello stomaco.

Uno dei rimedi classici, soprattutto in caso di mal di stomaco con anche nausea, è quello di bere acqua calda e buccia di limone, il così detto “canarino”. Preparato facendo bollire per alcuni minuti la buccia di mezzo limone, rigorosamente biologico. Dopodiché filtrare e poi bere l’infuso quando l’acqua è ancora calda.

Altro rimedio per favorire la digestione è rappresentato da succo di limone e bicarbonato. In un bicchiere d’acqua, meglio se tiepida, spremere mezzo limone, aggiungere un pizzico (la punta di un cucchiaino da caffè) di bicarbonato di sodio e mescolare subito. Il risultato è una bevanda effervescente che, bevuta tutta di un fiato, ha un effetto digestivo immediato, oltre a ridurre eventuali bruciori di stomaco. Un’altra bevanda digestiva che si può facilmente preparare in casa è l’infuso di camomilla e salvia. Prendere una bustina di camomilla, oppure un cucchiaio di fiori essiccati, e due o tre foglie di salvia essiccata, lasciare in infusione in acqua bollente, filtrare e bere dopo i pasti.